Queue du Pressoir  2020 0.75-Clos D’Audhuy

17.50 

Queue du Pressoir è un vino ottenuto da 70% Ségalin e da 30% Malbec, raccolte manualmente. Tendenzialmente il vino ottenuto da Segalin ha un colore intenso, tannico e dai sentori rustici, motivo per cui in questo caso viene raccolto precocemente e vinificato come un rosé. La pressatura è diretta e la fermentazione è condotta a bassa temperatura, ottenendo in questo modo un rosso che ricorda un rosé.

6 disponibili

EAN: N/A COD: 1CAQDPACGA20 Categoria:
 

Descrizione

Luogo tra i più pittoreschi d’Europa, non conosciuto quanto meriterebbe, la valle del Lot è uno scrigno di tesori artistici e ambientali. Siamo a metà strada tra Bordeaux e Tolosa, nella Francia sud-occidentale, tra colline verdissime, castelli e borghi medievali, boschi incontaminati e panorami fluviali; il fiume Lot, percorribile anche in battello, costeggia vigneti in ordinata struttura, su dolci pianori. Di questa valle è originario il Malbec, che qui sa dar vita a uno dei rossi più potenti, concentrati e longevi di Francia: il Cahors, tra i cui interpreti più sensibili va annoverato il Clos d’Audhuy (con la “i” finale nella toponomastica locale), aziendina da sei ettari portata avanti dal 2014 da Benoît Aymard. Le vigne sono attorno all’edificio-cantina, in situazioni diverse (argillo-calcarei, argillo-silicei, ferrosi; vigne in piano e in forte pendenza, dai 160 ai 260 metri). Ha dunque molto senso la missione che Benoît si è dato: testimoniare nei vini le minime differenze di terroir tra una vigna e l’altra, obiettivo ambizioso per cui servono sensibilità del vignaiolo e talento del vitigno. Ebbene, ci sono entrambi e in abbondanza.

Informazioni aggiuntive

Peso 1.3 kg
Dimensioni 10 × 10 × 35 cm
Annata

Paese

Regione

Denominazione

Villaggio

Formato

Agricoltura

Vitigno

,

Affinamento

Vinificazione

Terreno

Allergeni

Temperatura di servizio

Gradazione alcolica

Consumo ideale

Abbinamenti

, ,

Tipologia